Punto Italia Espresso persegue la qualità in tutti i suoi processi di preparazione del caffè. é altrettanto importante che chi prepara il caffè segua i passi corretti per ottenere un prodotto in tazza corretto e di qualità. La scelta corretta degli strumenti di preparazione (macchine, macinini), la corretta organizzazione dello spazio per la preparazione, l’igiene e pulizia, la manutenzione e la fondamentale capacità e conoscenza del barista sono elementi necessari per preparare correttamente le bevande a base di caffè espresso. Al fine di aiutare i professionisti ma anche chi a casa vuole ottenere sempre un ottimo caffè abbiamo riassunto nelle 5 regole d’oro qui di seguito gli elementi fondamentali da seguire:

chisiamo

MISCELA: è importante sempre scegliere una miscela adatta per preparare un espresso italiano corretto. Le miscele espresso devono contenere almeno 5 diverse origini di caffè al fine di garantire un profilo organolettico bilanciato. Le miscele povere che hanno solo poche origini sono assolutamente contro-indicate per la preparazione espresso. Il risultato sarà un caffè acido, legnoso senza persistenza di aroma.
Le miscele Punto Italia Espresso sono preparate utilizzando esclusivamente caffè selezionati provenienti da oltre 8 diverse origini per garantire sempre un costante aroma ed un eccellente risultato in tazza.

MANO: una componente importantissima nella preparazione del caffè è l’esperienza e conoscenza del barista. Solo il palato e l’occhio esperto possono assicurare sempre una corretta preparazione e qualità in tazza. Il barista deve sempre assicurarsi di seguire la regola 9-7-30-30 che rappresenta le variabili corrette per l’estrazione dell’espresso. 9 bar di pressione che la macchina deve erogare, 7 grammi di caffè utilizzati per una dose, 30 secondi di estrazione per ottenere 30 ml di caffè in tazza.
Quando una di queste variabili non è corretta il risultato in tazza non sarà soddisfacente ed avremmo un caffè troppo lungo e poco aromatico, leggero con una crema pallida e poco persistente (caffè sovra-estratto). Quando il risultato è un caffè troppo corto e denso, l’aroma sarà troppo forte, bruciato ed acido con una crema scura, sottile sovente bucata (caffè sotto-estratto).

MACCHINA: la scelta della macchina è fondamentale al fine di avere una preparazione costante, di qualità che non rovini il caffè durante l’estrazione e che risulti affidabile nel tempo. Punto Italia Espresso ha maturato negli anni l’esperienza nella preparazione del caffè ed ha selezionato alcune macchine che garantiscono ottimi risultati, facilità d’uso ed affidabilità nel tempo.
Tutte le macchine devono essere allacciate correttamente alla corrente ed alla rete idrica in modo che possano operare correttamente. Le macchine non devono essere coperte, ma il flusso d’aria deve essere lasciato libero di circolare al fine di garantire la giusta temperatura per una corretta preparazione del caffè.

MACININO: come per la machina da caffè, il macinio è una componente fondamentale nella preparazione professionale, ma anche per i consumatori domestici più esigenti. Il macinino deve garantire la possibilità di regolare la macinatura in modo preciso con macine che non rompano i chicchi ma che li macinino in modo costante. è necessario regolare la macinature sovente, per adattarla alle condizioni ambientali di umidità o quando si cambia la miscela. Il caffè è igroscopico e varia molto rapidamente la sua densità al mutare dell’umidità nell’ambiente.

MANUTENZIONE: un punto fondamentale nella preparazione del caffè è la manutenzione delle macchine. Purtroppo troppo trascurate, le macchine sono sovente sporche e non vengono mai pulite, rendendo i caffè bruciati e rancidi.
è opportuno pulire le macchine seguendo la semplice tabella sottostante:

AD OGNI PREPARAZIONE

Vuotare il fondo di caffè immediatamente al termine della preparazione e risciacquare con l’acqua calda il filtro. Spurgare il gruppo per pochi secondi al fine di pulire la doccetta e fare cadere ogni residuo di caffè.
Re-inserire il filtro nel gruppo perché’ rimanga caldo.

Pulire ad ogni preparazione del latte, la lancia vapore spurgando alla fine della preparazione e pulendo la lancia con un panno umido.
OGNI GIORNO

Pulire la doccetta e la guarnizione sotto-coppa con un apposito spazzolino mentre l’acqua calda fluisce.

Utilizzare il filtro cieco in dotazione con la macchina con un misurino di polvere specifica per pulizia delle macchine espresso ed eseguire 3 cicli di lavaggio. Risciacquare abbondantemente facendo uscire acqua dal gruppo di estrazione.

Pulire in acqua corrente i filtri ed il portafiltro avendo cura di eliminare i residui all’interno del portafiltro.

Pulire la vaschetta raccogli-gocce estraendola e lavandola.
Pulire l’esterno della macchina con un panno umido ed asciugare.
OGNI SETTIMANA

Immergere i filtri ed i portafiltri in un recipiente con acqua calda ed un misurino di prodotto per pulizia delle macchine espresso e lasciarli tutta la notte. Al mattino successivo risciacquare in acqua corrente.

Immergere l’erogatore di vapore in un recipiente con acqua calda ed un misurino di prodotto per pulizia delle macchine espresso. Lasciare la lancia vapore immersa durante la notte e spurgare con il vapore e pulire con un panno umido il mattino seguente.
OGNI MESE

Controllare l’usura dei filtri collegati alla macchina e se necessario rigenerarli o cambiarli al fine di assicurare una buona qualità dell’acqua senza calcare.

Verificare l’usura delle macine del macinino e sostituirle quando necessario. Le macine vanno normalmente sostitute ogni 400 Kg di caffè macinato per le macine piane, o 600 Kg per le macine coniche
ico-social ico-social ico-social ico-social ico-social